Le risposte dell’esperto di Arcaplanet

Le risposte dell’esperto di Arcaplanet

Ecco le risposte del nostro esperto on-line sul tema degli antiparassitari!

Gli antiparassitari

COSA SONO
Gli antiparassitari sono dei prodotti che permettono di proteggere i nostri amici animali dalle forme parassitarie presenti nell’ambiente esterno contrastando in tal modo lo sviluppo di malattie spesso letali. Quelli più comunemente utilizzati sono gli antiparassitari esterni che aiutano a prevenire in particolare le infestazioni sostenute da pulci, zecche, pidocchi, flebotomi, zanzare e mosche cavalline.
Le caratteristiche degli antiparassitari sono estremamente variegate, possono differenziarsi in base allo spettro d’azione (alcuni sono attivi solo contro pulci e zecche, altri hanno un’efficacia anche nei confronti di zanzare e flebotomi), in base al principio attivo impiegato (prodotti chimici o naturali), in base al grado di protezione (attivi solo nei confronti di forme adulte, attivi anche nei confronti delle forme larvali o repellenti che riducono quasi a zero le possibilità che l’animale possa essere punto o morso), in base alla durata e in base al tipo di formulazione (spot-on, compresse, collari, spray).

 

QUANDO SI USANO
Contrariamente a quello che comunemente si crede gli antiparassitari andrebbero usati durante tutto l’anno per garantire una protezione completa e duratura. A differenza delle zanzare che in genere sono attive solo nei periodi più caldi dell’anno, le pulci possono persistere nell’ambiente esterno e soprattutto in casa nascondendosi in fessure, crepe e tessuti sporchi. Per garantire un corretto stato di salute dei nostri amici animali è opportuno quindi non solo utilizzare dei prodotti antiparassitari ma mantenere pulito e disinfettare regolarmente ogni angolo della nostra casa.

 

COME SI USANO
Le modalità di utilizzo dipendono in gran parte dalla formulazione dell’antiparassitario. I collari sono in genere dotati di una maggior praticità d’uso e di una copertura più duratura nel tempo. Per quanto riguarda gli spot-on vanno applicati direttamente sulla cute scostando i peli di copertura, in più punti, lungo la linea dorsale del corpo partendo dalle scapole fino ad arrivare ai lombi. Bagni sporadici non riducono l’efficacia del prodotto ma sarebbe opportuno lavare l’animale almeno una settimana prima o due settimane dopo l’applicazione dell’antiparassitario. Gli spray richiedo una maggior manualità, bisogna nebulizzare il prodotto contropelo avendo cura di coprire il mantello in maniera uniforme e procedere poi ad un delicato massaggio per permettere al principio attivo di raggiungere la cute. Un indicazione generale sempre valida è quella di rispettare il dosaggio presente sulla confezione in base al peso dell’animale, leggere attentamente il foglietto illustrativo e in caso di dubbi consultare il veterinario.

 

 

Nessun Commenti

Scrivi Commento